Mangia Prega Ama | Travel Coaching

Ieri sera alla Tv c’era questo bellissimo film – Naturalmente l’avevo già visto altre 5 volte ma ieri sera mi è venuta voglia di “usarlo” per creare qualche spunto di Travel Coaching:

Desidero andare in un posto dove Meravigliarmi …. (video)

questa è la prima frase che Giulia Roberts dice durante il film quando sceglie di partire, una frase che ha una sua forza e che racconta molto dell’input che ci spinge a voler viaggiare.

Nel coaching si parla spesso di motivazione e quindi una domanda che vi faccio è:

Qual’è la vostra motivazione ?

Cosa vi spinge a scegliere di partire, di vedere un posto nuovo? 

E’ sempre la stessa o ogni volta cambia? 

altre frasi si susseguono come a voler tracciare un sentiero

Mi devo imbarcare in qualcosa….

l’insofferenza , il dolore , la delusione per qualcosa che non c’è più o che non è accaduto … l’animo umano è sospinto dalle emozioni e sono proprio quelle che ci portano a prendere delle scelte che ci permettono di cambiare la nostra vita.

Tutta la mia vita in 40 mq…. tutti dicono così, poi nessuno viene a riprendersela la Vita

questa frase è meravigliosa, infatti quando si parte per un viaggio, si lasciano molte cose a casa, punti di vista, problemi, confusioni, amici e quando si torna tutto è cambiato.

Mai si torna da un viaggio uguali!

Se questo accade è perchè non ci siamo stati in quel viaggio…

Sola Sum, sono sola….

la protagonista prende atto della solitudine, ogni viaggiatore sperimenta questo spazio, anche se è in compagnia, nel processo di cambiameneto siamo sempre soli, nessuno può fare la strada al posto nostro. E’ grazie a questa presa di coscienza che si inizia a pensare con la propria testa e a fare scelte diverse, nel caso del film, Giulia R. si prende lo spazio per onorarsi e cenare da sola, una cena che è una celebrazione.

E tu quand’è l’ultima volta che ti sei celebrato/a ?

Pensaci un pò, cosa puoi fare ora? 

Quale scelta ti renderebbe più onore e divertimento?

Qual’è la tua parola?… forse sei solo in cerca della tua Parola….

ogni viaggio contiene in se la Parola, quella frase o parola che rappresenta l’incipit del tuo viaggio, avere una parola, trovare una parola cercare una parola rende  tutto più vivo, reale e allo stesso tempo incantato.

Il nostro cervello è Selettivo, ovvero tende a selezionare ciò che vogliamo vedere o meglio ciò che crediamo sia giusto vedere..

ora, ma proprio ora, pensa … qual’è la parola che condiziona il tuo modo di vedere la vita?

Tutti vogliamo che le cose restino uguali David….. la distruzione è la via per la trasformazione . (video)

Partecipare ad un viaggio Travel coaching è proprio permettersi di cambiare, trasformare ciò che ci tiene ancorati alle nostre certezze che spesso ci fanno soffrire ma che almeno sono punti fermi, la vera trasformazione è invece cambiare, iniziando a cambiare punti di vista, cambiando strada per andare al lavoro, cambiare disposizione dei mobili, cambiare luogo dove andare in vacanza e si, anche cambiare amicizie!

In ogni viaggio siamo costretti a cambiare ogni notte o quasi il letto, le strade, il cibo, la lingua, questo facilità un processo di cambiamento che ti permette di andare altre il tunnel…

devi imparare a scegliere i pensieri come scegli di vestirti ogni giorno….. (video)

ecco che arriva la Lezione, ogni viaggio riserva in se una o più lezioni, per poter accedere al messaggio che sta nascosto in ogni esperienza è bene lasciar andare ogni aspetto conosciuto della nostra vita, a quel punto arriverà qualcuno o qualcosa che ti impartirà la lezione, una lezione che ti permetterà di fare il salto di qualità per cui sei partito.

Dimmi di te, qual’è la lezione che ti ha permesso di cambiare in maniera più radicale?

Qual’è stata la persona nella tua vita che ti ha insegnato più di tutti ?

E tu cosa hai lasciato a chi hai …. incontrato?

Siamo quelli che rinunciano alla famiglia per cercare l’illuminazione (video)

proprio così, quando hai superato la paura di stare solo, quando hai trovato la forza per poter fare le tua esperienze ci si trova a condividere il proprio cammino con persone simili a noi…

quanti timbri hai sul tuo passaporto ?

questa è la domanda che Javier B. fa a Giulia R. per testare che tipo di persona è. Per riconoscere se stesso in lei e sentirsi al sicuro?

come mai abbiamo sempre bisogno di catalogare l’altro secondo i nostri parametri?

perdere l’equilibrio per amore è parte di vivere vita equilibrata….

proprio così, lasciato andare ciò che ci appesantisce, ritrovato un nuovo equilibrio, più autentico si ha paura di ricadere nel vecchio… lo stesso accade quando dobbiamo tornare da un viaggio, abbiamo paura che la vita di prima ci ripiombi addosso e ci schiacci di nuovo, ma ciò non è possibile se hai realmente imparato la Lezione.

ecco un esercizio che puoi fare prima di tornare:

chiudi gli occhi, rivivi ciò che hai fatto, visto, riassapora le emozioni, ascolta le parole che ti sono rimaste impresse e scrivi tutto su una lettera.

Questo semplice esercizio di presenza ti porterà maggior consapevolezza e un utile strumento per riappropriarti dell’energia magica del tuo viaggio.

Alla fine sono arrivata a credere ad una cosa chiamata La fisica dell’anima….. (Video)

Il Finale, un monologo da brividi….

cosa ti sei lasciato alle spalle, di cosa hai fatto tesoro, chi hai incontrato, cosa ti porti a casa!?

Nel travel coaching questa domanda fa parte della chiusura del viaggio, una chiusura che ha il sapore della ripartenza …..

Quindi buon viaggio amici miei !

se ti è piaciuto questo articolo ti chiedo di lasciare un commento, di condividerlo con amici e se vuoi approfondire sappi che esiste un format chiamato

GiraCineMondo ovvero serate dove film di viaggio fanno da spunto ad una serata di travel coaching per crescere, viaggiare e cambiare insieme.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?