5 Utili Skills per fare Amicizia in Viaggio

Sia che Viaggi da Solo o in Compagnia è sempre utile riuscire a tornare con almeno un amico in più, ecco quali sono le mie strategie per tornare con una valigia più leggera e tante foto in più:

1. Autenticità si ma con disciplina

Quando arrivo in un paese straniero o in una città che non sia la mia, la prima cosa che faccio è osservare come si comportano le persone, ogni luogo ha i suoi protocolli e modi di dire per cui se non stiamo attenti a come ci muoviamo possiamo intercorrere in veri e propri incidenti diplomatici. ( per questo vi consiglio Il libro ” il Viaggiatore Maldestro” McCrum, Einaudi).

2.Un Sorriso apre tutte le Porte

E’ Gratis e nonostante che per sorridere si debbano muovere un sacco di muscoli tutti insieme, ci viene spontaneo se siamo allenati.

La mia esperienza di viaggiatrice mi ha portato a riconoscere questo mio talento come un Must di viaggio, è naturale che se però andate in un paese dove sorridere ad uno sconosciuto può causare fraintendimenti vi consiglio di non farlo. ( Prima sinceratevi sulle usanze del luogo ).

Comunque una persona che sorride è molto più attraente di una seria, per cui vi consiglio di andare davanti allo specchio ed iniziare ad allenarvi e se andate in Irlanda di fare sfoggio del vostro più bel sorriso!

3.I social Network

BlaBlaCar, Couchsurfing, MeetUp, Gruppi di Facebook sono solo alcuni dei social gratuiti a cui potete aderire per creare delle connessioni con persone che viaggiano.

La mia esperienza parte da Couchsurfing ovvero un social che mette in comunicazione viaggiatori che cercano un Divano (Couch ) per la notte in cambio di uno scambio culturale, è così che ho conosciuto Samuel di Bretagna che mi ha ospitato nella villa dei suoi nonni e mi ha parlato di ecosostenibilità, di canzoni francesi e cucinato piatti tipici locali, un’amicizia aperta fino ad oggi infatti ora è in Italia per una esperienza di Woofing e nel suo giorno libero è venuto a genova a trovarmi. Sono molte le storie che potrei raccontare grazie al Couchsurfing …. inoltre in ogni paese ci sono gli ambasciatori e gli organizzatori di feste ed eventi locali per conoscersi.

BlaBlacar è un altro social gratuito  per condividere il viaggio in macchina con persone che non conosci, ogni viaggiatore ha dei feedback per verificarne la simpatia, la qualità di guida etc un modo per evitare pazzi e maniaci. Naturalmente come in tutte queste cose vi consiglio il buon senso e il sesto senso. La mia esperienza è comunque molto positiva perchè mi ha permesso di fare lunghe ore di auto in compagnia e di entrare in nuovi mondi. Ogni persona parla di se, e alla terza ora anche i più timidi si sbottonano.

AirBnB è favoloso, puoi trovare un posto a dormire a pagamento in casa dei locali, questo ti permette di entrare subito nell’atmosfera ideale per comprendere la cultura e per fare amicizia, a Londra ho ormai il mio luogo fisso, Tori è la padrona di casa con cui ho creato da subito una bellissima sintonia di libertà, fin dal primo momento mi ha fatto sentire libera di muovermi come più mi era congeniale, mi ha dato le chiavi di casa e mi ha raccomandato i modi migliori per muovermi, inoltre se anche tu hai una camera in più da offrire puoi entrare nel circuito e iniziarea guadagnare. Ogni viaggiatore come in Blablacar e couchsurfing hanno dei feedback per verificarne la qualità e cordialità. 

Potrei scivere per ore, quindi chiedo questo punto segnalandovi anche Gnammo ( per chi ama mangiare e cucinare), MeetUp ( allestero utile per sapere cosa fare in città), Woofing ( per andare a lavorare all’estero in aziende agricole vitto e alloggio in cambio di 5 ore di lavoro al giorno).

4.Le Fotografie

A onor del vero questa skill l’ho appresa da un blogger di viaggio, e siccome l’ho sperimentata ve la confermo , funziona!

Ilaria’s Parents in London

Portate sempre una o più foto della vostra famiglia, del vostro animale domestico, oltre a dare una collocazione di chi siete alla persona con cui state parlando, permettete di accendere un dialogo basato sulla fiducia, la famiglia, infatti, muove Emozioni autentiche e permettono una migliore comunicazione.

Nel mio viaggio in Irlanda mi è capitato infatti di tirare fuori le foto dal cellulare e di mostrarle al signore che mi sedeva vicino e da quel momento si è aperta una nuova comunicazione basata su intese e prospettive di vicinanza. Al temine del viaggio ci siamo scambiati i numeri di telefono e John mi disse se hai bisogno durante il tuo viaggio chiamami avrai sempre una casa dove andare. Bello vero ?

5.Avere una Storia da Raccontare

Una Storia, qualcosa che parli di te, di cosa fai di come ti muovi, possibilmente che sia divertente, veloce.

A tutti piace ascoltare le storie, vi è mai capitato di ascoltare qualcuno raccontare un aneddoto della sua vita?

Cosa avete provato?

sono convinta che vi ricordate ancora di quella persona, sapete perchè ? Vi ha fatto emozionare. Le emozioni sono un canale per ricordare gli avvenimenti e ovviamente anche le persone . Vi piacerebbe essere ricordati ?

Allora 1,2,3… vai a scrivere una storia da raccontare e se vuoi scrivila qui sotto così che altri possano gioire di chi sei !

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?